Missionari del Verbo Divino


Nuovo Consiglio Generale SVD


Back to

Members' Area

Site Map

Home


Assunzione dell’Incarico
del Nuovo Consiglio Generale SVD

29 Settembre 2012 - Ss. Michele, Gabriele e Raffaele arcangeli.

INSEDIAMENTO
Discurso del Superiore Generale Eletto

1. Confidando in Dio e nel sostegno dei miei confratelli e degli altri membri della tre famiglie fondate da Sant’ Arnoldo e nei nostri collaboratori laici di tutto il mondo, noi, come nuovo Consiglio abbiamo accettato il nostro compito.

Come nuova squadra di leadership, cominciamo il nostro mandato con una domanda presente: Cosa desidera il Signore che la Società faccia? Cosa vuole il Signore da noi come gruppo dirigente? Continueremo ad ascoltare il Signore e comunicare ciò che sentiamo. Come nuovo gruppo dirigente, vogliamo invitare tutta la congregazione a fare lo stesso e a condividere con noi ciò che il Signore ci dice.

Accogliamo anche altre domande che possono sorgere durante il nostro lungo cammino: Come possono i membri di altre congregazioni e, in particolare i nostri collaboratori laici aiutarci? Come possiamo collaborare e contribuire insieme alla costruzione del regno di Dio?

2. Altre domande aperte ci giungono “da tutte le nazioni, popoli e lingue condividendo la vita e la missione interculturale”. Spesso tutto ciò ci interpella e richiede un nuovo orientamento senza conoscere la direzione e possiamo più salvare il mondo solo con le prediche e la liturgia." (1894, Alt 535) ... Potremmo essere costretti a essere più creativi in modo da essere ancora più rilevante per le persone che serviamo. La povertà, anche oggi, come sappiamo, ha molte facce. Troppe persone soffrono ai margini e hanno bisogno del messaggio della verità e dell'amore di Dio accompagnate da azioni concrete. ... La missione ha a che fare con lasciare alle spalle quello che è diventato sorpassato ... non importa quanto doloroso possa essere. Uno sguardo allargato ... ci dirà che la missione non è solo missione ai lontani, ma anche "Missione verso coloro che vivono nella porta accanto. "

La nostra decisione in tal modo dovrebbe essere quello di rimanere fedeli alla missione profetica della Chiesa, nonostante le azioni conservatrici interne... Come Missionari Verbiti siamo chiamati a dare testimonianza alla Parola di Dio e non a noi stessi. Come strumenti di Dio, siamo servitori del popolo e non solo del culto. ... Sappiamo che la compassione di Gesù 'per i poveri e gli oppressi era davvero eccezionale. Il Gesù biblico stesso indica la strada. Il discorso della montagna dà delle istruzioni per il discepolato. Con la nostra vasta rete come Missionari Verbiti, probabilmente possiamo fare di più per rispondere alle esigenze di coloro che vivono ai margini e per proteggere l'integrità del creato.

3. A nome del nuovo Consiglio ringrazio tutti voi per essere venuti qui oggi, per esprimere la vostra solidarietà e il vostro sostegno. Un ringraziamento particolare va a P. Antonio Pernia e ai membri uscenti del suo Consiglio: P. Konrad Keler, fr. Alfonso Berger e P. Estanislau Chindecasse e agli altri confratelli e il del Generalato per aver guidato la Congregazione per gli ultimi dodici anni all'ascolto dello Spirito di Dio.

4. Senza l'apertura alla guida dello Spirito di Dio, noi membri della nuova amministrazione generale non potevamo assumere tale pesante responsabilità. Fondamentale sarà l'incontro regolare con Dio nel silenzio, ma anche l'incontro con le persone che incontriamo nella quotidianità. Voglio concludere queste mie brevi parole citando Papa Benedetto XVI quando ha iniziato il suo ministero petrino, nel 2005; un consiglio che desideriamo prendere seriamente: "Non abbiate paura di Cristo! Egli non toglie nulla, e dona tutto. Chi si dona a Lui, riceve il centuplo. Sì, aprite, spalancate le porte a Cristo - e troverete la vera vita. (Omelia 24 aprile 2005)

INSTALLATION
Input of the Superior General Elect

1. Trusting in God, the support of the confreres, other members of the Arnoldus family and our lay partners around the globe, we as the new Council have accepted our task.

As the new leadership team we start our term with this question in mind: What does the Lord want the Society to do? What does the Lord want us as a leadership team to do? We will continue to listen to the Lord and communicate what we hear. As the new leadership team we would invite the whole congregation to do the same and to share with us what the Lord tells you.

We also take other questions along on our way such as: How can members of other congregations and particularly lay partners help us? How can we help them and how can we together contribute in building up God’s reign?

2. Open questions keep us underway together “‘From Every Nation, People, and Language’ - Sharing Intercultural Life and Mission.” … Often times this requires a re-orientation without knowing the direction, right from the start, nor to speak of the way. …. Arnold Janssen says: “We can no longer save the world with sermons and liturgy alone.” (1894, Alt 535) … We might have to be more creative in order to be even more relevant to the people we are serving. … Poverty also today, as we know, has taken many faces. Too many people are suffering at the margins and need the message of God’s truth and love together with concrete actions. … Mission has to do with leaving behind what has become obsolete … no matter how painful this may be. … A broadened look will tell us that Mission is not merely Mission Abroad but also “Mission in front of our door.”

Our decision thereby should be to remain faithful to the prophetic mission of the Church in spite of conservative moves within … As Divine Word Missionaries we are called to give witness to the Divine Word and not to ourselves. As instruments of God, we are servants of the people and not of the cult alone. … We know that Jesus’ compassion for the poor and oppressed was truly outstanding. The biblical Jesus himself shows the way. The Sermon on the Mount gives directions for discipleship. With our huge network as SVDs, we probably can do more to address the needs of those at the margins and to protect the integrity of creation.

3. In the name of the new Council I thank all of you for coming together here today; for expressing your solidarity and support. A special word of thanks goes to Fr. Antonio Pernia and the outgoing members of his team Fr. Konrad Keler, Br. Alfonso Berger and Fr. Estanislau Chindecasse as well as the Generalate staff for guiding the congregation for the past twelve years by listening to God’s Spirit.

4. Without openness to the guidance of God’s Spirit we as members of the new General Administration could not take such a huge responsibility. Crucial will be the regular encounter with God in silence but also in the encounter with people in daily life. … I will end with a counsel of Pope Benedict the XVI when he started his Petrine ministry in 2005, a council we will take very seriously: “Do not be afraid of Christ! He takes nothing away, and He gives you everything. When we give ourselves to Him, We receive a hundredfold in return. Yes, open, open wide the doors to Christ – And you will find true life. (Homily 24 April 2005)