Divine Word Missionaries

Tsunami in South-East Asia


Info & News

from the Generalate

from the Provinces

 

Back to

Members' Area

Site Map

Home



INDONESIA 31/12/2004 17:28
MAREMOTO: VERBITI, “MONDO NON DIMENTICHI TROPPO PRESTO”

Church/Religious Affairs, Standard

“Noi verbiti ci stiamo attivando per portare aiuti alle popolazioni colpite dal maremoto e ci prepariamo a farlo ancora per lungo tempo, perché c’è il rischio che tra pochi mesi la comunità internazionale si dimentichi del disastro”. Lo ha detto alla MISNA padre Niels Johansen, coordinatore della comunicazione della Società del Verbo Divino (verbiti), con diversi missionari presenti in India e Indonesia. A Medan, nell’isola di Sumatra, l’arcivescovado ha incaricato padre Joseph Due di organizzare i soccorsi per la popolazione colpita dal maremoto, raccogliendo cibo, abiti e medicinali. “Molte strade sono state distrutte – riferiscono i religiosi presenti sul territorio – e alcune aree sulla costa occidentale di Sumatra sono accessibili soltanto via elicottero”. I verbiti ricordano poi la terribile situazione di Banda Aceh, capoluogo della provincia di Aceh, e di Meulaboh, dove “i cadaveri si stanno accumulando in alte pile e i sopravvissuti sono troppo deboli e disperati per essere di aiuto, mentre nei villaggi più sperduti la situazione è ancora peggiore”. Oltre a tener presente l’emergenza in queste zone, i missionari stanno concentrando gli sforzi in particolare nell’isola di Nias, perché, come si legge in un loro bollettino pervenuto alla MISNA, “i soccorsi del governo centrale, delle organizzazioni non governative e di quelle internazionali sono tutti convogliati ad Aceh”. I componenti della Società del Verbo Divino si sono già attivati anche in India, in particolare in Tamil Nadu e in Andhra Pradesh. Nello Stato meridionale del Tamil Nadu i soccorsi si articoleranno in due fasi: nella prima saranno forniti cibo, acqua, abiti lenzuola e medicine, mentre nella seconda saranno costituite apposite squadre impegnate nell’opera di soccorso e riabilitazione. Da Hyderabad, Chennai, Trichy e Vadipatty vari missionari sono già stati inviati sui luoghi del disastro, dove stanno già offrendo assistenza finanziaria e psicologica alle vittime. Padre Johansen sottolinea che i confratelli nelle zone colpite dal maremoto stanno tutti bene e che continuano a lavorare alacremente per portare, con l’aiuto dei benefattori, ogni possibile sostegno alle popolazioni in difficoltà.

[LM]


Copyright © MISNA
Riproduzione libera citando la fonte.
Inviare una copia come giustificativo a:
Redazione MISNA
Via Levico 14
00198 Roma
misna@misna.org